X chiudi

FAQ



Cosa è la scommessa al TOTALIZZATORE?
Nella scommessa al totalizzatore gli importi giocati da tutti gli scommettitori confluiscono in un unico montante. Il valore del montante diventa il Montepremi della corsa che viene suddiviso, a seguito della diramazione ufficiale dei risultati, tra tutte le unità di scommessa vincenti; lo scommettitore, quindi, saprà quanto vince solo dopo il calcolo delle quote finali. Le quote fornite sono degli indicatori numerici utili allo scommettitore per orientarsi sui singoli eventi scommettibili.
torna su


Come si calcolano le quote nelle scommesse al TOTALIZZATORE?
Il calcolo avviene sommando tutte le giocate pervenute su singola corsa per ogni tipologia di scommessa, in modo da determinare il volume complessivo di scommesse effettuate. La quota definitiva si calcola secondo il seguente schema:
volume complessivo delle scommesse effettuate - prelievo previsto per lo specifico tipo di scommessa = netto a dividere tra i vincitori.(quanto ripartire per ogni unità di scommessa vincente).
torna su


Cos'è la Quota?
Per le scommesse a totalizzatore non si tratta di vere e proprie quote ma di indicatori numerici che si aggiornano ad intervalli stabiliti e consentono allo scommettitore di orientarsi sugli andamenti e gli eventuali favoriti. Al momento della partenza il gioco viene chiuso, la somma di tutte le scommesse pervenute determina il volume complessivo (montepremi), da suddividere fra le tipologie di scommessa effettuate e le giocate vincenti.
torna su


Quali sono le tipologie di scommessa?
Al totalizzatore è possibile scommettere su:
1 – VINCENTE
2 – PIAZZATO
3 – ACCOPPIATA
4 - TRIO
torna su


Quali sono le scommesse più semplici?
1 – VINCENTE: si deve pronosticare il cavallo classificato primo nell’ordine di arrivo ed è possibile scommettere questa tipologia solo in singola;
2 - PIAZZATO: si deve pronosticare il cavallo che arrivi nelle prime due o tre posizioni di classifica.
3 - ACCOPPIATA: si deve pronosticare due cavalli in 'ordine' e in 'disordine':
a. (ACO) si devono pronosticare i cavalli che si classificano primo e secondo nell’ ordine esatto indicato ( per le corse con almeno 5 cavalli partenti).
b. (ACC) si devono pronosticare i cavalli che si classificano al primo e secondo posto indipendentemente dall’ordine di arrivo indicato (nelle corse con più di 5 cavalli).
Nell’accoppiata in ordine, 'ORDINE T2', si pronostica il cavallo che arriva al primo posto e il cavallo che arriva secondo. Nell’accoppiata in disordine, 'PIAZZATO P1', si pronostica il cavallo che si piazza nelle prime due posizioni all’arrivo e il cavallo che occuperà il posto non occupato dal cavallo piazzato. Se si gioca l’accoppiata (1/4,5,6,7), il numero 1 si chiamerà capo Piazzato base con 4,5,6,7; la scommessa sarà considerata vincente nel caso in cui il cavallo 1 si classifichi primo o secondo e uno fra il 4,5,6,7 si piazzi secondo o primo , come se fossero state effettuate quattro scommesse: le accoppiate in disordine (1 – 4; 1 – 5; 1 – 6;1 – 7).
Nel caso in cui l’accoppiata fosse in ordine (per le corse con almeno 5 cavalli partenti), la giocata sarebbe considerata vincente nel caso in cui il numero 1 arrivasse primo e uno fra gli altri cavalli indicati arrivasse secondo in ordine di arrivo, come se fossero state effettuate quattro accoppiate in ordine: 1 – 4; 1 – 5; 1 – 6; 1 – 7.
torna su


Che cosa è una TRIO?
La trio è la scommessa con la quale si pronostica l’ordine di arrivo dei primi tre cavalli.
Le tipologie di scommessa della TRIO sono le seguenti:
1. TRIO in ORDINE/ T3: si deve pronosticare l’esatto ordine di arrivo dei primi tre cavalli. un numero X di cavalli per il primo posto, un numero X per il secondo e un numero X per il terzo. La giocata risulterà vincente se nei primi tre posti si classificherà uno dei cavalli indicati per quella posizione di classifica
2. TRIO con VINCENTE G1: si deve pronosticare il cavallo che si classifica primo e i due cavalli classificatisi secondo e terzo.
3. ACCOPPIATA in TRIO G2: si devono pronosticare i cavalli classificatisi nei primi due posti senza ordine di arrivo e quello che si classificherà terzo.
4. TRIO con PIAZZATO P1: si deve pronosticare il cavallo che si classifica nei primi tre posti e gli altri due cavalli indicati devono completare l’ordine di arrivo.
5. TRIO con DUE PIAZZATI P2: si devono pronosticare due cavalli che si piazzano nei primi tre posti ed uno, tra quelli indicati, che completi l’ordine di arrivo.
6. TRIO a GIRARE NX: è la trio più semplice, non impone limitazioni; si devono pronosticare 3 cavalli che si classifichino nei primi 3 posti senza ordine di arrivo.
torna su

Che cos’è la corsa Tris, quando è possibile giocarla, e dove?
La “TRIS” è una particolare corsa indicate in un calendario stabilito dall’AAMS (Azienda autonoma dei Monopoli di Stato). Le tipologie di scommesse collegate alla corsa Tris sono: Vincente nazionale, Accoppiata nazionale, Tris nazionale, Quartè nazionale e Quintè nazionale e sono scommettibili presso:
- gli sportelli all’interno degli ippodromi;
- i picchetti degli allibratori situati all’interno degli ippodromi;
- le agenzie ippiche;
- le ricevitorie che aderiscono al circuito Lottomatica Giochi Sportivi od altri circuiti.
Normalmente si svolge dal lunedì al sabato (festivi compresi), ma possono esserci Tris “straordinarie” in giornate domenicali. La Tris comprende tutti i tipi di scommesse, accettate solo a rete allargata: ricevitorie dei concorsi a pronostici e locali pubblici autorizzati. Totosi accetta solo le scommesse sul “piazzato”.
torna su


Quando si può scommettere?
Tutti i giorni dal momento in cui le corse vengono ufficializzate dall’UNIRE. Le corse in tempo reale iniziano con le mattinee dalle 11:10, fino alle 13:30; alle 14.00 aprono le corse italiane, con la prima che è la TRIS e concludono alle 19.00 con la seconda ed ultima TRIS del giorno. E’ possibile che quotidianamente siano scommettibili una o più corse straniere.
torna su


Esiste un limite di scommesse giornaliere?
Non esistono limitazioni sul numero di scommesse giornaliere effettuabili.
torna su


Quale è l’importo minimo scommettibile?
Non è possibile determinare l’importo della vincita, poiché lo stesso varia a seconda della tipologia scommessa, la cui scala di valori è la seguente:
1. la più bassa è il piazzato
2. segue il vincente
3. l’accoppiata
4. ed infine la trio.
torna su


Cosa si intende per partenti effettivi di una corsa?
Il numero dei cavalli che hanno effettivamente partecipato alla corsa, esclusi i non partenti e ritirati. Nel caso in cui in una corsa il numero dei partenti sia inferiore a quello previsto dal regolamento per una determinata tipologia di scommessa, la stessa viene annullata e le giocate rimborsate.
torna su


Cosa si intende per cavallo regolarmente partito, per cavallo non partente e per cavallo ritirato?
Per partente s’intende il cavallo che ha effettivamente partecipato alla corsa; per non partente quello ritirato prima dell’apertura dell’accettazione delle scommesse, mentre per ritirato quello che rinuncia a partecipare alla corsa successivamente alla dichiarazione ufficiale dei partenti da parte dell’UNIRE ,ai fini dell’art. 18 del regolamento scommesse ippiche.
torna su


Che succede in caso di ritiro di uno o più cavalli?
Qualora in una corsa si verifichi la riduzione del numero dei partenti, prima che a norma dell’art. 3 i cavalli siano da considerare regolarmente partiti, saranno rimborsate tutte le scommesse effettuate sulla corsa.
torna su


Che cosa succede in caso di arrivo in parità di due o più cavalli?
Se il caso di parità è relativo al primo posto, saranno considerate vincenti le unità di scommessa che indicano al primo posto uno dei cavalli classificati in parità.
torna su

Che cosa succede se la corsa oggetto della scommessa non viene disputata?
Se la corsa oggetto della scommessa non si svolge entro il giorno successivo a quello in programma si ha diritto al rimborso.
torna su

Cosa significa rapporto di scuderia?
E’ l’appartenenza di più cavalli partecipanti ad una stessa corsa allo stesso proprietario, sempre che sia dichiarato nel programma ufficiale.
torna su


In che modo influisce il rapporto di scuderia sulla scommessa "Vincente"?
Se il cavallo vincente è in rapporto di scuderia con altri cavalli partecipanti alla stessa corsa, sono considerate vincenti anche le scommesse effettuate sui cavalli in rapporto di scuderia con il cavallo vincente.
torna su


In che modo influisce il rapporto di scuderia sulla scommessa "Accoppiata"?
Se i due cavalli in rapporto di scuderia figurano ai primi due posti dell'ordine di arrivo, la scommessa è valida solo se l’accoppiata pronosticata è in ordine.
torna su


In che modo influisce il rapporto di scuderia sulla scommessa "Trio"?
Nel caso in cui i due cavalli in rapporto di scuderia figurino tra i primi tre classificati nell'ordine di arrivo, sono considerate vincenti le scommessa che indicano, in qualsiasi ordine, sia i due cavalli in rapporto di scuderia che quello non facente parte della scuderia, ma del quale si è indicata l’esatta posizione di classifica . Qualora i cavalli che si classificano ai primi tre posti siano tutti in rapporto di scuderia, sono considerate vincenti le unità di scommessa che indicano, in qualsiasi ordine, i 3 cavalli.
torna su


Cosa succede se nessuna scommessa risulta vincente?
Qualora per un tipo di scommessa di una corsa non risultassero vincenti, il disponibile a vincite relativo alla scommessa sarà conglobato con il disponibile a vincite dell’ultimo analogo tipo di scommessa della riunione, purché l’accettazione delle scommesse sulla corsa in oggetto sia aperta. Quando ciò non fosse possibile, il disponibile a vincite sarà conglobato con quello del primo analogo evento della riunione di corse immediatamente successiva dello stesso ippodromo. Vale lo stesso nel caso di scommesse accettate su corse in programma di ippodromi esteri.
torna su


Che cosa succede se arrivano meno di tre cavalli?
In caso di arrivo di un numero di cavalli inferiore a quello previsto per completare un'unità di scommessa (meno di 3 cavalli nel caso di scommessa "Trio") il disponibile per vincite sarà destinato a jackpot. (così se sono meno di tre nel caso della Tris Nazionale, meno di 4 nella quartè nazionale e meno di cinque per la Quintè Nazionale).
torna su


Quando viene effettuato il rimborso di una singola giocata?
Il rimborso di una singola puntata è effettuato quando:

  • Un cavallo oggetto di una puntata viene ritirato;
  • quando la specifica tipologia di scommessa a cui fa riferimento la puntata viene annullata;
  • quando la corsa a cui fa riferimento la puntata viene annullata ai fini delle scommesse;
  • quando nel Programma ufficiale delle corse è stato riscontrato un errore nelle informazioni fornite per uno specifico cavallo;
  • in altri specifici casi previsti dal regolamento delle scommesse ippiche;
  • qualora per una corsa si preveda la sostituzione di uno o più cavalli con cavalli di riserva, le scommesse accettate su quelli sostituiti saranno rimborsate e i cavalli subentrati dopo l’accettazione delle scommesse, dichiarati “no- betting”

Per la scommessa “ vincente” il rimborso avviene :

  • se la scommessa è annullata e perché il numero dei partenti è minore di due e non in rapporto di scuderia.
  • se nella scommessa è stato inserito un cavallo ritirato, ad eccezione dei cavalli in rapporto di scuderia.


Come viene calcolata la quota sulla scommessa “accoppiata piazzata”?
La quota della scommessa accoppiata piazzata si calcola come segue: a) dal disponibile a vincite si detrae l'importo registrato su tutte le accoppiate pagabili ottenendo la somma da ripartire; b) la somma da ripartire si divide per il numero delle accoppiate pagabili; ciascuna di queste parti è divisa per l'importo delle scommesse accettate su ciascuna delle accoppiate pagabili. Il quoziente così ottenuto, aumentato di uno, costituisce la quota per ciascuna della accoppiate pagabili. L’accoppiata piazzata si considera pagabile qualora sulla stessa siano state effettuate scommesse.
torna su


header
Informati sulle probabilità di vincita
e sul regolamento di gioco sui siti
www.aams.gov.it e www.totosi.it
e presso i punti vendita.
consulta prosegui
loghi